giovedì 2 aprile 2015

Lo Sport del Doping, indulgenza plenaria per Alex

Costa poco fare la rassegna stampa degli ultimi 3 giorni di Alex Schwazer in Gazzetta, benedizioni quasi da ogni parte, anche da mamma FIDAL. Cosa aggiungere a due professionisti come Valerio Piccioni e Andrea Buongiovanni?

Forse il commento estemporaneo del suo ex allenatore, citato nel finale del pezzo 01/04, con una chiosa personale (e pubblica) sulla Chimera il giorno precedente "E come nella mitologia abbiamo trovato il nostro Bellerofonte che sconfiggerà il mostro. Un mostro assetato di risultati, di marketing e di immagine che sicuramente accrescerà il proprio ego e travolgerà (al solito) i soggetti chiamati in causa fino a confondere i ruoli, chi combatte chi e chi dimostrerà cosa ...

Allora vi auguro davvero di cuore che la psicosi non si nasconda più dietro la carta patinata di un regolatore dell'umore, altrimenti conoscerete la forza viscerale di una chimera dai mille volti e dalle mille verità e convenienze. Convenienze guidate ad arte e vendute un tanto al kilogrammo, al miglior offerente e barattate a volte, per uno sconto delle proprie colpe.

Per chi è restato offeso dalla chimera, verrà concesso solo lo spettacolo inquietante della realtà che va oltre ogni immaginario e l'attesa di un giudizio altrui. Buon viaggio mostro dalle mille facce, e grazie per tutto quello che mi hai fatto vivere ..."

Disclaimer del giorno dopo "Per chi leggendo questo post ha travisato, scrivendone parte insignificante su carta stampata, schierandomi e dando per scontato il soggetto. Chiedo cortesemente, se possibile, di rivedere quanto scritto, potrebbe essere altamente lesivo per il soggetto interessato, e legato a quanto leggo, andrebbe ad alterare la verità. Se dovete riproporre un minestrone trito e ritrito vi chiederei di non chiamarmi in causa. Grazie". Tutto pubblico, niente di personale. Come un apprezzamento per un pezzo di Antonio Ruzzo su La Repubblica, prima della conferenza stampa.

Stavolta l'online è molto più ricco del cartaceo e lo anticipa
30/03 - Schwazer riparte da Donati: mercoledì l'annuncio
31/03 - Malagò su Donati e Schwazer: “La loro collaborazione sia d’esempio”
01/04 - Schwazer, “Senza Donati non sarei tornato. Sfido i dubbi”
01/04 - Schwazer-Kostner, ex fidanzati ora vicini di casa a Roma
02/04 - Schwazer sposa Donati: "Lo seguirei pure in Siberia"

con Mario e Giovanni @Milano
Ognuno ha materiale in abbondanza per farsi un'idea. "Qui si comincia male" ho pensato dopo aver letto l'incipit del primo articolo cartaceo, trovando una protagonista assente dalla notizia online del giorno prima: la nuova storia sportiva di Alex rischia di trasformarsi in un reality. Forse non basteranno gli psicofarmaci - citati nel primo video - a fargli capire "chi è chi, cosa sta facendo e dove". Ora intuisco meglio la battuta di un suo ex collega, tutt'altra specialità, quando mi disse "l'è fòra come un balcòn!" che in veneto spesso è una piacevole battuta.

Chicca a chi è arrivato fino a qui: ecco il suo nuovo allenatore di marcia, per chi non lo avesse focalizzato Mario, incontrato e descritto tre anni fa, insieme al fratello Giovanni: i magici De Benedictis. Buon lavoro a tutti!

3 commenti:

Marco SANTOZZI ha detto...

Il mio punto di vista sulla vicenda è raccontato in un post nel mio blog.

A presto,
Marco

Enrico VIVIAN ha detto...

ognuno con la propria rassegna stampa: materiale e commenti per tutti!

Enrico VIVIAN ha detto...

2015/04/04 - De Benedictis Mario, non Giovanni (dice Giovanni)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...