lunedì 31 dicembre 2012

What You Waiting For?

tutto pronto in centro a Marostica
Era il post dell'ultimo giorno del calendario Maya, utilizzato da molti come argomento nei modi più vari (vd. @CoachingBreak), in modo più forte rispetto al rituale fine anno che porta sempre buoni propositi ... I'm not asking in the usual hectoring, pushing sense of asking you to hurry up and get started.
I'm genuinely, rhetorically curious. What, exactly, are you insisting will happen before you start shipping your art???

domenica 30 dicembre 2012

Alessandro DONATI, Lo Sport del Doping (di Raffaele MOZ)

Ho pubblicato la recensione di Daniele POTO nel post 24/11, poi ci ho aggiunto del mio nel successivo post 25/11: forse quando leggerò il libro capirò l'interesse che sta suscitando. Nel frattempo ho ricevuto queste note da un amico ...

Dopo aver letto “Lo sport del doping”, l’ultima fatica di Alessandro Donati, noto Maestro dello Sport del Coni e tecnico di atletica leggera, mi viene spontaneo fare delle riflessioni su quello che è un tema costantemente alla ribalta, vale a dire il doping. In verità avevo già letto “Campioni senza valore”, suo precedente lavoro sullo stesso argomento (conglobato nel post 24/11), ma  trattandosi del 1989 tante cose sono nel frattempo cambiate e molti nomi nuovi si sono (purtroppo) aggiunti.
Come tutti i ragazzini ho cominciato a praticare sport prendendo come riferimento dei miti, da Moser a Cova, da De Zolt ad Antibo, dalla Di Centa a Indurain: bene, uno ad uno Donati me li ha smontati tutti. A dire il vero un paio me li ha risparmiati, Pietro Mennea e Stefano Mei, meglio di niente ...

sabato 29 dicembre 2012

Fake Life

@gapingvoid_26/12
Ecco l'adattamento linguistico, la sfumatura semantica che fa rivalutare una parola e ne ricava energia ...

What, Fake Life? It’s easy to be cynical about this one.
The problem is the word “Fake” – it’s one of those words that you just don’t want to touch. The truth is that if we tweak it to “pretend” or replace it with a statement like “Life is what you imagine it to be” this becomes a less evil sounding statement.
Neuroscience folks tell us that behavioral change comes from repetition. If behaviors lead to outcomes, then why not just “Fake” it till you make it? Fake that golf stroke, fake that harmonious relationship. Fake your cooking skills. Eventually, you’ll get the change you want ...

mercoledì 26 dicembre 2012

Stragiaxà 2008 - Stralavà 2012 - Strabruxà 2013

loop Marostica @GoogleMaps
Capita di impostare la temperatura sbagliata nel frigo, capita che a Natale una perturbazione occidentale appiattisca minime-massime in pianura fra i 6-8°C, mentre lo zero termico a mezzogiorno viene spinto a quasi 2000m slm. Così la Stragiaxà si è trasformata nella Stralavà, complice una pioggia spesso leggera, a volte intensa. Si è voluto mantenere l'approccio easy delle precedenti edizioni, ma oggi sarebbe stato comodo l'utilizzo della palestra che accoglie al termine della Mezza dei 6 Comuni (vd. post 19/11), anche per non abusare dell'ospitalità dei bar del centro: non siamo proprio un bello spettacolo, sudati e fumanti!

Corri a Thiene 2012
Bress ha già raccontato nel post 09/12 come è nata la Stragiaxà, un ritrovo come tanti fra amici, il quale ha avuto la magia di allargarsi fino ai 300 guerrieri che hanno riempito corso Garibaldi e accompagnato il Leonida del terzo millennio fra le strade del centro (vd. programma nel post 21/12). Non siamo più i banditi nella campagna ai confini di Thiene (il mio cuore batte ancora per il circuito del Gelso!), ma siamo stati accolti nel salotto buono. E non è stato difficile aggiungere 100 partenti locali, dopo la sortita 2011 nella periferia di Zané, perché tanti sono stati raccolti con un'iniziativa locale "Corri a Thiene, tutti possono diventare runner" in cui sono confluite le esuberanti energie dei Fulminei (vd. post 21/10), la benedizione dell'ASL e l'appoggio dell'Assessore allo Sport, anche oggi in prima fila ...

lunedì 24 dicembre 2012

LOVE REGARDLESS

gapingvoid_20/12
Avendo già versato battute molte su una rappresentazione del NATALE (vd. post  05/04) e spanto AUGURI LIQUIDI un anno fa (vd. post 23/12/2011), tanto spiegati che si sono coagulati, quest'anno mi affido a un messaggio molto più terreno in cui c'è un cuore che spunta dal groviglio ...

... We all understand the idea of romantic love, but the power to change and grow through love is a way to discover our true natureParadoxically, through loving we discover our own humanity, we grow and can begin to figure out who we really are ...

domenica 23 dicembre 2012

Alessandro BALLAN e Alex SCHWAZER, altre cadute

Che botta! Stavolta si è fatto veramente male, non come all'ultimo Giro di Lombardia (ph. LaPresse), dove se l'è cavata con tanta paura (vd. @AleBallan79) e molte contusioni (vd. @AleBallan79). Alessandro BALLAN si è rotto un femore e alcune costole, spappolato la milza (già rimossa) e messo a rischio altri organi interni. La notizia mi è balzata all'occhio @gazzetta_20/12 insieme al gossip già riassunto nel post 21/12. Ho aspettato i confortanti aggiornamenti @gazzetta_22/12 e attendo solo che il rene sia dichiarato fuori pericolo per vedere la luce del lungo tunnel del recupero e della riabilitazione che lo aspetta ...

sabato 22 dicembre 2012

Salvatore BETTIOL e Stefano STANZIAL, uomini di numeri

Salvatore BETTIOL @RW_09/12
A un mese dalle elezioni regionali del 10/11 sono stati pubblicati i risultati definitivi (vd. @FidalVeneto): dai voti raccolti da ciascun candidato presidente - ben distanziati con 4'947, 3'226, 1'256 - e ricordandosi che ogni delegato poteva esprimere 11 preferenze (vd. post 22/10) si può capire "chi stava con chi" fra i 32 candidati consiglieri. Alla fine i posti sono solo 14: tanti amici sono dentro, tanti amici sono fuori! Fra i primi degli esclusi trovo Salvatore BETTIOL e Stefano STANZIAL. Il primo non ha certo bisogno di presentazioni, essendo uno dei più grandi maratoneti italiani di sempre ...

venerdì 21 dicembre 2012

promesse da mantenere (Suzy FAVOR HAMILTON)

Gli organizzatori del veglione di fine anno in piazza a Marostica promettono pista sul ghiaccio (presente e ben frequentata), fuochi di mezzanotte (riproporre quelli della Partita a Scacchi - vd. post 11/09) e live dj's (utilizzare l'impianto audio già collegato).

Sarà difficile riempire la piazza come già riuscito nella Notte Bianca di fine primavera (vd. post 02/06)? È probabile che ve la racconti in diretta, considerato che al momento non ho programmato niente per l'ultimo, e se rimango a casa non ci vuole molto scendere dai Carmini al Castello Inferiore (vd. post 10/06).

Il particolare che ha fatto discutere è la figura in basso, che non è riuscita a trascinarsi al di fuori della locandina ...

giovedì 20 dicembre 2012

Considerazioni sul Blog

gapingvoid - vd. post 15/12
Si avvicina la fine dell'anno e avverto il bisogno di riassumere: mi sono passato tutti i post 2012, ubriacandomi di monitor, ma sono contento di aver indicizzato scheletro (vd. post 18/12) e sistema nervoso (vd. post 19/12) del blog.

L'esplosione dei fotoalbum è in parte dovuto all'acquisto della nuova fotocamera (vd. consegna nel post 14/05), tutta da imparare e collaudare (vd. test Canon S100 @dpreview). Altri argomenti da indicizzare? I video musicali inseriti, gli articoli de Il Grande Sport (interfaccia cartacea verso il mondo reale), i temi conduttori che non siano già etichettati (come infortunio-operazione-nonrecupero) ...

mercoledì 19 dicembre 2012

Libri 2012

Dopo aver presentato lo scheletro del blog, ovvero le immagini (vd. post 18/12), ecco quello che potrebbe essere il sistema nervoso, ovvero i libri, che tanto ispirano lo stile e le possibilità di presentazione: segue la lista di quelli che sono stati letti/descritti nell'ultimo anno.

Se qualcuno fosse a corto di idee per Natale, consiglio un'idea in extremis per gli amanti della fatica (tutti libri 2012!)
20/11 appassionati di corsa lunga ferrati con l'inglese
02/08 ispirati da imprese raccontate
08/04 ispirati da imprese spiegate
E per chi non vuol sbagliare, ecco un libro che si gusta come un gelato 18/07 ...

martedì 18 dicembre 2012

FotoAlbum 2012

dal post 28/05
Se la rivista federale Atletica ha il suo scheletro nelle fantastiche foto di Giancarlo COLOMBO (vd. post 17/12), quasi altrettanto si può dire di questo blog con più umile materiale. Avevo cominciato l'anno con il post 02/01 in cui un lungo discorso sui Trials USA di maratona era l'occasione per inserire molte foto della vacanza con Antonella alla NYC Marathon 2011. Insana abitudine che mi sono trascinato fino a fine marzo, quando ho inserito la funzionalità "album" dell'ambiente Google e così ho cominciato a raccogliere immagini sostanziose in brevi link ...

lunedì 17 dicembre 2012

ATLETICA, magazine FIDAL

Atletica nr.6/2012
Mi riferisco alla rivista della federazione, molto bella benché lenta. La scorsa estate un ritardo di consegna ha fatto arrivare il nr.4/2012 giusto in tempo per le Olimpiadi, con un bellissimo articolo "Alex ha ritrovato Schwazer" (pagg.28-31) in sincronia con i giorni della positività all'EPO (vd. post 07/08 e successivi). Una delle tante polemiche utili ad avvalorare il cambio di gestione federale, poi avvenuto a inizio mese (vd. post 03/12).

Una mia amica grafica ha definito anarchico il layout e antiquati gli artifici che vorrebbero abbellire le pagine, ma io trovo assolutamente fantastico il contributo di immagini dai migliori fotografi e di testi da giornalisti eccellenti. Anche qui ritroviamo Giancarlo COLOMBO, autore di quasi tutti gli scatti, e R.L. QUERCETANI, entrambi con noi fin dai primi vagiti del blog (vd. post 02/02/2011) ...

domenica 16 dicembre 2012

Camilla la dottoressa e la principessa

ecco il buco nella cartilagine!
tavole anatomiche in palestra
Chissà se ho mai insegnato qualcosa a mio padre, so che sto imparando molto dai miei figli. Camilla era quasi gelosa della ripetuta presenza di Tommaso nel blog (vd. post 16/11 la vendetta del pulcino Pio alla Mezza dei 6 Comuni e precedente post 16/10 piccolo grande coach). In parte ho rimediato con il post 07/12 sulla Commedia Irlandese e con questo arrivo al momentaneo pareggio ... 2-2!

Sabato mi ha accompagnato in palestra al posto di Tommaso e si è dimostrata forte e intraprendente: da un bimbo di quattro anni ci si aspetta una gioiosa emulazione, ma Camilla, che a otto anni fa già i suoi quattro allenamenti settimanali di nuoto, esegue gli esercizi con la precisione che dimostra sui banchi di scuola e l'espressività che recita sul palcoscenico ...

sabato 15 dicembre 2012

GapingVoid, Art requires Connection

@GapingVoid_27/11
It's not the art, it's what the art does.
I am so grateful to all my friends who have made the decision to enhance their work spaces with my art.
It is an artists dream that 'important' things like business can be influenced by their art. Lots of executives now know that surrounding their teams with my thoughtful messages does change their business outcomes.
The idea of humans articulate their culture through art is not a new idea. Religious art has done this since the beginning. The new development is that I am being told that my work is so powerful in impacting the atmosphere of offices.
Sorry, for going on about this, but we've just achieved our 4,000 gapingvoid art client, and I and the team are so grateful for the connection that has come around my workGodspeed.

È stata sufficiente la citazione "Hugh MacLeod is a genius" ...

venerdì 14 dicembre 2012

Polar Beat, proposta essenziale

@polar.fi
Dopo aver ucciso il mercato dei navigatori satellitari e depresso quello delle fotocamere compatte, riusciranno gli smartphone a concorrere anche in quello dei dispositivi di allenamento?

Sicuramente è una valida alternativa per i neofiti tecnologicamente più evoluti, a cui magari piace anche ascoltare la musica mentre si allenano, che si trovano ad acquistare un minimo di attrezzatura (fascia cardio) da connettere wireless a una piattaforma ben programmabile e ben familiare.

Sono affezionato al marchio Polar e già nel post 30/10 ho citato i miei antichi apparecchi: il primo PE3000 del 1989 (*), andato in tilt per infiltrazioni dalla porta di connessione seriale nella cassa, poi lo Sportester del 1992 (**), con il monitor fuori servizio dopo più di tre lustri nonostante la circuiteria interna in perfetto stato. Oggi ho ha disposizione il modello base, più che sufficiente per le mie saltuarie necessità ...

giovedì 13 dicembre 2012

Mo FARAH, ispirazione per tutti

Rihanna, figlia acquisita
Si può pensare di sapere tanto dei campioni più celebrati, perché nel momento del successo si scava molto per trovarne le ragioni. Nel caso di Mo FARAH l'amplificazione nel paese adottivo è stata enorme per un doppio oro tanto sperato quanto previsto (vd. post 28/08) e quindi ancor più difficile nel dover incastrare tutto perfettamente nelle Olimpiadi casalinghe.

L'articolo @Guardian_07/12 avrebbe potuto sfuggirmi, poi il titolo "What drives Mo Farah?" mi ha incuriosito e il sottotitolo "Once, he spent time playing computer games and eating curry. So how did Mo Farah become a man driven enough to win double gold at the Olympics?" lanciato nella lettura delle 15'000 potabili battute ...

mercoledì 12 dicembre 2012

Un prossimo Campionato Europeo di Corsa Campestre


Non ci sarà da fare slalom in mezzo alle pecore, ma nel frattempo speriamo che il manto erboso si irrobustisca perché il presidente regionale si è innamorato della zona più acerba nell'area golenale del fiume Brenta nel comune di Nove ...

martedì 11 dicembre 2012

100'000 da sempre, 10'000 al mese

da sempre - 01/2011
A fine novembre entrambi i contatori hanno aggiunto una cifra, in contemporanea. I numeri sono gonfiati da tanti visitatori robot e ancora evito di inserire CAPTCHA (vd. @MarioDeBenedictis_05/10) perché lo spam è sopportabile. Ogni tanto mi iscrivo ai commenti di blog più frequentati del mio e mi arrivano molte notifiche spurie.

ultimo mese - novembre 2012
La tendenza rimane comunque valida e sono onorato del crescente interesse anche su argomenti non running. Il lungo periodo tribolato avrebbe portato al deserto comunicativo o alle continue lamentele se avessi incentrato quasi tutte le pubblicazioni sulle mie (non) prestazioni.

Il blog rimane un qualcosa di isolato, consigliato da siti amici e al momento non rimbalzato né su Facebook né su Twitter ...

lunedì 10 dicembre 2012

Ryan HALL si fidi di Renato CANOVA e si ispiri ad Andrea LALLI

Andrea LALLI EXCCh
ph. G. COLOMBO
I rumors erano di giovedì scorso (vd. @RW_06/12), le conferme del giorno successivo (vd. @RW_07/12 e blog autobiografico @NISSAN): Ryan HALL ha scelto di farsi allenare da Renato CANOVA! Due sommi protagonisti di questo blog ... insieme!

Di Ryan ho riassunto tutte le puntate precedenti nel post 31/08. Poi nel post 15/09 avevo messo la parola fine ... non ho voglia di scrivere di Ryan HALL finché non avrà ottenuto qualcosa di interessante. A me dispiace per i suoi infortuni, ma una fascite plantare a sinistra che rimbalza nel retrocoscia a destra per ritornare nel quadricipite a sinistra è troppo per un atleta professionista. Dopo due anni di ricreazione ha finalmente capito che deve trovarsi un tecnico con cui confrontarsi seriamente: vi lascio alla sua lucida autoanalisi @RW_12/09. L'atleta ormai trentenne è intelligente e si è reso conto che si sta perdendo: per raddrizzarsi ha bisogno di solidi e continui feedback ...

domenica 9 dicembre 2012

Ginko Biloba, lo spettacolo di novembre a porta Bassano

8       -       13       -       17       -       19       -       21       -       23       -       25       -       26       -       29
È stato un lungo e tiepido autunno: stupefacente quanto verde ancora all'inizio di novembre! Ecco la sequenza dal primo ingiallimento alla completa caduta della chioma del Ginko Biloba ...

sabato 8 dicembre 2012

Piergiorgio ODIFREDDI, morte di un BLOG


Tante cose nella vita hanno un termine, soprattutto quelle virtuali come un blog, ancor più facile quando un autore corrosivo (vd. post 18/09) è all'interno di un ambiente che è quasi istituzione. Ecco l'addio di Piergiorgio ODIFREDDI al blog di Repubblica "809 giorni di libertà" riportato in calce prima che tutto sia cancellato come il post "Dieci volte peggio dei Nazisti" che ha scatenato il pandemonio ...

venerdì 7 dicembre 2012

Commedia Irlandese - teatro di Natale

Di questa storia abbiamo capito che l'importante è AVERE IL CORAGGIO DI PROVARE,
anche se tutti sono contro. Alla fine siamo stati noi GLI ZOPPI D'ANIMO.

Helen & Bart
La Commedia è ambientata negli anni '30 sull'isola di Inishmaan, Irlanda. La storia racconta come la piccola comunità di un villaggio di pescatori, caratterizzato da una vita semplice e per alcuni versi monotona, venga sconvolta dall'arrivo del Cinema.

Sul palco si intrecciano le vite, gli stati d'animo e le speranze dei giovani del luogo, pronti a lanciarsi in questa nuova avventura, ma che devono fare i conti con le radicate tradizioni del posto e con una cultura ancora restia alle innovazioni provenienti da oltreoceano.

Il personaggio chiave della commedia è Billy, un ragazzo disabile conosciuto in paese con l'appellativo di storpio, che dimostra una sorprendente determinazione nel farsi largo per far parte del Set di Hollywood. Le sue aspettative sono deluse e alla fine torna al paese d'origine, fra la sua gente, dove si sente amato e accettato per quello che è.

La vicenda di Billy vuole narrare in modo a volte scherzoso a volte triste, ma sempre nella giusta misura, l'importanza delle pari opportunità, l'accettazione delle sfide della vita da affrontare con coraggio ...

giovedì 6 dicembre 2012

HaileMarathon, svelata MisteryMarathon

Come scrivevo nel finale del post 30/11, la comunicazione era partita ancora nella primavera scorsa, presente agli Expo di molte importanti maratone negli USA in cui si prometteva "you will travel to an exotic land, run an exclusive marathon and experience the tour of a lifetime" e si raccoglievano prenotazioni al buio. Il team di lavoro era una garanzia (vd. sito), in particolare Tim MURPHY, l'inventore del circuito Rock'n'Roll Marathon. Era pronto a un nuova sfida, a cui se ne aggiungerà un altro paio nel 2014, e gli ottimi rapporti con Gebre lo ha portato a configurare la prima maratona internazionale in Etiopia (vd. intervista @HaileMarathonBlog) ...

mercoledì 5 dicembre 2012

Programma Runitaly First 2013, un altro anno arancione


Sarà difficile ripetere ovunque l'invasione dei 120 arancioni alla Mezza dei 6 Comuni (vd. post 19/06), in qualche occasione ci avvicineremo, in altre la supereremo. Di sicuro alla StraVicenza, la gara di casa. Poi Riccardo ha seminato appuntamenti lungo tutto il 2013 ...

martedì 4 dicembre 2012

Gastone BARICHELLO, il recupero dopo una 24h

Mai Zeder 2009  - vd. sito
Dopo averci raccontato il suo ultimo mondiale di 24h a Katowice (vd. post 13/09), Gastone BARICHELLO ci spiega come recuperare dopo un impegno del genere.

La 24 ore non è certo una corsa da improvvisare. Bisogna arrivarci con una preparazione adeguata, avendo incrementato sia le distanze da percorrere sia la frequenza degli allenamenti, per adattare il fisico e la mente. Il recupero post gara è altrettanto importante per riportare in efficienza l'organismo e ripartire nella programmazione dell’appuntamento successivo.
Se in una maratona si compiono circa 25/30'000 falcate, bisogna moltiplicare per 5 per arrivare a 200km ed oltre, forse anche per 6 considerando che l'ampiezza si accorcia. Ecco una prima quantificazione dei microtraumi derivanti dai continui impatti del piede al suolo e conseguente rottura di globuli rossi e fibre muscolari ...

lunedì 3 dicembre 2012

60:40 una proporzione elettiva


Di solito si utilizza 80:20 per dire "molto a poco", mentre 60:40 sa di equilibrio spostato in modo netto, forse recuperabile a una prossima occasione. Neanche sotto l'effetto dei fumi potevo immaginare tanti numeri coincidenti nel giorno successivo ...

domenica 2 dicembre 2012

Le migliori 100 scarpe da corsa di sempre

due Blazer e due Bruin, entrambe in versione Mid Suede, sugli scaffali @NICO - vd. post 19/10

Non sono certo le NIKE Blazer, le scarpe più ricercate dai giovani al momento. Le Bruin ci assomigliano, ma non sono le Blazer, gettonatissime anche venerdì sera alla festa di Atletica Vicentina (vd. @AV). Almeno tre presenze fra gli atleti premiati nella morigerata versione grigio-bianco ...

sabato 1 dicembre 2012

Gli amici di Oscar GIANNINO fermeranno il Declino

Oscar a Cassola
Quasi un anno fa parlavo di tre presentazioni (vd. post 10/12/2011), ma non pensavo che Oscar GIANNINO potesse interpretare un quadro di VELÁSQUEZ sul palco dell'auditorium VIVALDI a San Giuseppe di Cassola (vd. post 26/11). Sembrava quasi sospeso sullo sfondo bianco del telo per le proiezioni, strappato come un quadro di Lucio FONTANA e poi cucito.

http://www.fermareildeclino.it/
Finora "Fermare il Declino" è stato un movimento di pensiero e di opinione, ora si trasformerà in azione per le prossime elezioni: il consenso e le adesioni raccolti dalla scorsa estate non possono rimanere semplice protesta e dialettica giornalistica. C'è poco tempo, non ci sono soldi, non c'è la legge elettorale per calibrare il tiro né le persone da candidare. Eppure Oscar si sente di promettere che qualcosa maturerà nell'inverno perché girando per l'Italia e trovando sale gremite come quella di mercoledì sera avverte l'urgenza ...

venerdì 30 novembre 2012

Haile GEBRSELASSIE, l'ultimo sorriso a Fukuoka

Gebre @ Fukuoka 2006
ph. Getty Images
Ormai è da maggio che lo aspettiamo. Dopo aver perso la selezione olimpica per la nazionale etiope in maratona a Tokyo con 2h08'17" (26/02) e a Hengelo sui 10'000m con 27'20"39 (27/05), Haile GEBRSELASSIE torna in gara domenica 02/12 a Fukuoka, uno dei sacri templi della corsa, dove la maratona è religione per i pochi eletti che possono accedervi (vd. sito): i minimi in maratona e mezza sono rispettivamente 2h27'/1h05' per il gruppo A e 2h42'/1h10' per il gruppo B che hanno partenze separate.

È una gara solo maschile per palati fini dove tutti i concorrenti sono messi in condizione di esprimersi al meglio in un circuito ben collaudato e ben partecipato dagli spettatori che si ritrovano ai bordi della strada subito dopo pranzo. GEBRE torna sul tracciato dove ebbe la conferma di poter essere un grande maratoneta, perché riuscì a correre in progressione fino a 2h06'52" (vd. result), poco più di due mesi dopo aver realizzato 2h05'56" a Berlino. Vittoria in una gara vera, contesa fino all'ultimo da Jaouad GHARIB (allora bicampione mondiale), non quelle addomesticate dagli sponsor, come più volte accusato nei tre anni successivi con l'accoppiata Berlino/Dubai ...

giovedì 29 novembre 2012

Lucas VERZBICAS miracolato, Paula RADCLIFFE quasi finita

@LucVerz_01/10
Era messo male, molto male, peggio di quanto era stato fatto trapelare (vd. post 24/08). Scampato il pericolo e tornato in salute, Lucas può parlarne tranquillamente.
@LucVerz_01/10

Ecco un'immagine che vale mille parole: la schiena spezzata dall'incidente da una parte, ferri e viti per tenerla a posto dall'altra. Una cosa è descrivere la situazione, un'altra è averne una degna rappresentazione. Non solo ha recuperato funzionalità, ma VERZBICAS è tornato pure a gareggiare nella tradizionale Turkey Trot a casa sua: quale giorno migliore del ThanksGiving 22/11 (vd. post 21/11)?

"His devastating injuries left him with considerable muscle atrophy, and he had to relearn how to walk. Now, he’s come back to finish third in a Turkey Trot in his Illinois hometown. “The fact that I’m able to even be here means so much more to me,” states Verzbicas. “My surgeons say I’m a medical miracle." ...

mercoledì 28 novembre 2012

Maratona di Firenze 2012: cronaca di una bella gara (by Davide VIVIAN)


fotoalbum Matteo @DropBox
Dopo il racconto della maratona di Roma 2012 (vd. post 03/04), ecco di nuovo mio fratello Davide ...

Domenica 25/11 si è svolta la 29a edizione della Maratona di Firenze: circa 10.000 iscritti, la seconda per partecipazione in Italia (dopo Roma). La città mi attirava per le sue bellezze artistiche e ne ho approfittato per un weekend di vacanza e sport con tutta la famiglia: venerdì e sabato turismo, domenica si corre.
Esco dall'albergo alle 7:00. È ancora buio e pioviggina. Percorro a piedi con l’amico Alessandro i circa due km che mi separano dalla zona di partenza. Arrivato prima delle 8:00, è tutto tranquillo: i camion per la consegna della borse sono allineati sul Lungarno, le griglie di partenza sono ancora vuote, gli atleti sparsi nell'ampio viale. Non faccio riscaldamento ed entro presto in griglia in modo da occupare una buona posizione al via. Tutto si svolge in modo tranquillo e ordinato. Il numero dei partecipanti è molto gestibile.
Il via viene dato con un po' di ritardo alle 9:20. Il viale di partenza è ampio e non ci sono problemi. Dopo circa un km sento ripetuti incitamenti ad un tal Matteo. Mi volto a sinistra e vedo il sindaco Renzi in maglietta rossa ...

martedì 27 novembre 2012

Inga ABITOVA, un brutto anatroccolo, un finto cigno

La notizia ha quasi tre settimane (vd. @RW_08/11) e ha maturato nelle bozze dei post: c'è tempo due anni per dimenticarci di Inga ABITOVA. Nella foto statica risulta accettabile, ma nel video incorporato in calce appare nel suo orrore tecnico. Eppure nel 2006 a Goteborg vinse un Campionato Europeo di buon spessore sui 10'000m in 30'31" e si trasformò anche in ottima maratoneta (2h22'19" a Londra 2010 - vd. scheda IAAF), prima che ci incrociassimo a NYC Marathon 2010: era arrivata 4^ in 2h29'17" ... non cercatela! L'organizzazione l'ha già tolta dalle classifiche.

Tutto a posto per Inga, finché non è entrato in funzione il passaporto biologico che ha evidenziato le abnormi fluttuazioni dei suoi valori ematici, difficilmente spiegabili senza l'utilizzo di sostanze dopanti. Evidentemente non è riuscita a giustificarli perché le è stata comminata una squalifica di due anni. Sta funzionando, il nuovo strumento, almeno finché gli atleti non impareranno a rimanere nei limiti ...

lunedì 26 novembre 2012

Oscar GIANNINO, mercoledì mi arriva vicino

www.fermareildeclino.it
Radio24 mi accompagna nei trasferimenti. Se nel post 03/06 raccontavo di Destini Incrociati (sostituito nella nuova stagione da I Magnifici Destini - vd. @Radio24), che ascolto volentieri sulla via del negozio, altrettanto volentieri dopo Scuola di Corsa ascolto la replica serale di Nove in punto, la versione di Oscar (vd. @Radio24): le sue idee potranno essere discutibili e difficilmente applicabili, ma parla un ottimo italiano e ha uno stile trascinante. Mi dicono che dal vivo valga la serata di mercoledì 28/11 a San Giuseppe di Cassola ...

domenica 25 novembre 2012

Il Doping nella Pratica Sportiva - Atti del Convegno Nazionale, Marostica 25/11/1984

Sono passati 28 anni e mi sembra ieri quando partecipai per sentire l'allora Direttore Tecnico della nazionale Enzo ROSSI  tuonare "voi pensate che io dorma la notte tranquillamente, voi pensate che tutti quelli che dirigono la federazione di atletica leggera o lo sport italiano dormano la notte tranquillamente? no, io non dormo mai ...". Fossimo stati in un'aula di tribunale si sarebbe potuto procedere con l'arresto, come riuscito a Tom CRUISE e Demi MOORE con Jack NICHOLSON in "Codice d'Onore". Invece si continuò allegramente, dentro e fuori le mura del Castello Inferiore di Marostica.

Mi era rimasta in memoria la frase di Enzo ROSSI e l'ho ritrovata in fondo a pag.56, nel dibattito al termine delle relazioni del mattino, molto teoriche dopo l'introduzione ...

sabato 24 novembre 2012

Campioni senza Valore di Daniele POTO

SPIRIDON nr.186 - pag.02
Recupero un pezzo dalla rivista SPIRIDON (vd. @PieroGiacomelli) già presentata nel post 05/04 - uno dei più belli, vari e impegnati che abbia mai scritto. Dopo l'autopromozione per un retrolink, ecco 4'000 brillanti battute di Daniele POTO, giornalista vero, che riprende il titolo di un precedente libro di Sandro DONATI per lanciare l'ultimo "Lo sport del doping". Sembrano tanto brutti gli anni ottanta e forse sono peggiori i nostri, magari rivisti fra altrettanto tempo. Mi auguro che tutto serva per un futuro migliore o almeno più consapevole.

Caro Direttore,
conservo con orgoglio in un angolo della mia biblioteca sportiva il libro “Campioni senza valore” scritto da Sandro Donati negli anni ruggenti del doping e, miracolosamente sfuggito alla censura nebioliana. L’ex presidente della Fidal infatti, conscio della pericolosità distruttiva del pamphlet, cercò di requisirne il maggior numero possibile di copie facendone incetta sul mercato. E dunque il testo figurò come un samidzat neanche Donati, il piccolo grande uomo, fosse Solgenitsin. In quegli anni ero in buonafede ma ingenuo e un nuovo mondo mi si disvelò con le rivelazioni sul salto truccato di Evangelisti all'altezza dei mondiali del 1987, un appassionante giallo a puntate con precisi colpevoli, figlio di un sistema che era talmente potente da potersi permettere anche l’indicibile ...

venerdì 23 novembre 2012

Stefano MEI, un programma da commentare

@AtleticaNet
Sfoglio spesso il sito AtleticaNet.it, soprattutto per l'utilissima rubrica settimanale "L'Atletica in TV". Un tempo era più battagliero, ora si è un po' ammorbidito o forse solo assopito di fronte alla difficoltà di portare avanti il rinnovamento tanto vagheggiato, ma è sufficiente che entri in gioco un personaggio come Stefano MEI per scatenare un inferno (vd. programma elettorale @AtleticaNet_18/11).

Io preferisco ricordarmelo atleta, uno dei più grandi talenti di sempre in Italia, precoce quanto pochi altri e maturato quanto basta per sfiorare la doppietta 5-10'000m ai Campionati Europei di Stoccarda 1986 (nel post 30/01 il magico arrivo dei 10k). Ha ancora l'aria da giovanotto, ma va per i 50 nel 2013 ...

giovedì 22 novembre 2012

Riccardo PAVAN, la vendetta alla Turin Marathon 2012

Ci aveva lasciato con intenzioni bellicose: ecco l'aggiornamento dal post 31/10 e la soddisfazione della vendetta del pulcino Pio (vd. post 16/11).

Riscattata non alla grande, ma alla STRAGRANDISSIMA Venezia: 3h09'35". 
Vedere al 30° km parziali a 3'58" e chiudere l'ultimo km a 4'03" è stato per me impagabile!
Ritmi sempre elevati, gambe fresche (nei limiti dello stress fisiologico), fiato sempre in quantità, falcata rotonda e regolare.
E poi che spinte, sembrava che non volessero rallentare, volevano il crono che a Venezia non avevano potuto guadagnare.
Se ad alcuni ristori non me li fossi fatti camminando, avrei limato senza nessun problema un paio abbondante di minuti, ma con 10 uscite in 3 settimane, quei secondi di "break" si sono rivelati fondamentali!
Con questa gara chiudo la mia stagione agonistica 2012: una stagione dove ho vissuto tutte le esperienze che un runner maturo può/deve vivere: PB a pioggia, il primo muro, la sorpresa e il gusto dei trail, la delusione e il riscatto in gara.
La medaglia che porto al collo è intrisa di tutte queste sfumature ... Ringrazio ancora Euege e Sarah per l'ospitalità!!!!!!
E come al solito, un pò di report.

mercoledì 21 novembre 2012

Amby BURFOOT, una vita per la corsa ... THANKS

@Manch_RR
Prendere una lunga rincorsa, perché sono 25'000 battute in inglese potabile, poche amenità da tradurre. Per il resto una lezione di vita, sempre di corsa. Un racconto delle 50 consecutive partecipazioni a una gara nel Giorno del Ringraziamento: quasi 5 miglia, una distanza per tutti e per tutta la vita. Cominciare a leggere i primi 5 paragrafi, poi i secondi 5 e poi si arriva tutto d'un fiato fino alla fine ... come faranno domani i 15'000 partecipanti alla Manchester Road Race (vd. sito).

He started competing in Connecticut's classic Thanksgiving Day road race while in high school. He's won it nine times. In that half-century, he's seen things you people wouldn't believe. No wait ... that's Roy Batty in Blade Runner. Well, Burfoot has seen things, and reminds us, "We learn little from hitting one finish line; we absorb much from a lifetime journey. On my 50-year journey, I've found that the secrets of lifetime running are simple ... yet profound and far-reaching." And he shares many of them @RW ...

martedì 20 novembre 2012

Scott JUREK - EAT&RUN, il libro

@ScottJurek
Il libro è volato perché si fa leggere volentieri: la struttura era già stata descritta nel post di presentazione 08/11. Scott JUREK non ha più le risorse fisiche per praticare le tante imprese che racconta, mentre rimane la scelta vegana. Ha fatto un passo indietro rispetto agli integralisti, che arrivano a mangiare tutto crudo, ma si era stufato di passare le mezze giornate a masticare, neanche fosse un ruminante. La dieta è diventata uno stile di vita, alla ricerca di piatti sani e gradevoli, descritti al termine di ogni capitolo, e secondo me ha somatizzato delle forme di repulsione verso i cibi che non è più abituato ad assumere da una quindicina di anni.

Beyond the very extreme of fatigue and distress, we may find amounts of ease and power we never dreamed ourselves to own; sources of strength never taxed at all because we never push through obstruction. Questa è l'epigrafe del libro e sembra che finora mi sia perduto tutto un mondo di esperienze e di emozioni ...

lunedì 19 novembre 2012

La Mezza dei 6 Comuni 2012

arrivo a Thiene, 200m al traguardo - ph. Maurizio
Mi ero già commiserato abbastanza nel post 16/11, due giorni prima della gara. Ancora sabato ho avuto dubbi, durante la leggera sgambata di 30km in bici e si è insinuato nella mente il piano B, dopo aver letto i commenti degli amici - c'era chi mi vedeva passeggiare a 3'50" e chi mi consigliava di non gareggiare: perché non accompagnare gli amici in bici come già fatto più volte?

Il risultato finale è 1h21'39" a 3'52" di media, sofferto nel finale come fosse una maratona. A livello muscolare, non quello energetico - vedo ancora tanti atleti assumere maltodestrine che non servono in una mezza. Qualche secondo al chilometro è stato perso per guadagnare il dislivello fra Villaverla (cc 75m slm) e Malo (cc 116m slm), per poi continuare verso Marano (cc 135m slm) e Thiene (cc 147 slm) -  tutte le quote delle case comunali sono reperibili @comuni-italiani.

partenza da Villaverla - ph. GdV
"Questo non corre ancora e già rompe i maroni con i numeri!" ... dopo la generica presentazione dell'anno scorso (vd. post 18/11/2011 comprensivo di mappa), ecco la puntuale riproposizione della domanda "quanto ho perso rispetto a un percorso pianeggiante?". Circa un minuto, tenendo conto che ieri il meteo era praticamente perfetto. La maglietta a pelle era per i prudenti e i freddolosi.

Per il resto tutto bene, dall'imponente foto con più di 100 arancioni prima della partenza, alla grande festa nella Cambusa Fulminea, passando per il fantastico massaggio di scarico nella palestra riscaldata che accoglie tutti gli arrivati. Poi ho avuto due brevi ma intensi scambi di battute con l'Assessore allo Sport di Thiene, Giampi MICHELUSI (vd. @FB), in merito a un'iniziativa che avrò modo di descrivere a breve ...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...