martedì 28 febbraio 2017

regole e limiti (Kristina Ti)

Non mi è simpatico Giovanni Minoli (comunque bravo), non mi piace il tono sabaudo di Cristina Tardito, fin troppo sostenuto, eppure mi son bevuto l'intervista fino in fondo di ritorno da Camisano, premiazione Vicentia Running 2016 ...


venerdì 24 febbraio 2017

ultimo bronzo e arrivederci marcia (Elisa Rigaudo)

Sistemata la triplice collezione (Goteborg 2006, Pechino, Daegu 2011) saluta tutti ... dopo 4 Olimpiadi, 7 Mondiali e 25 presenze in Nazionale è venuto il momento di dire basta ...


giovedì 23 febbraio 2017

scommessa IKEA

Se ho tempo di scorrere all'indietro arrivo quasi alle pagine davanti e suggerimenti di partire dal fondo ...


mercoledì 22 febbraio 2017

fra i due Litiganti perde la Corsa (Zovico vs. Solfo)

Ho evitato la prima apparizione della disputa social, schiacciata in fondo alla pagina della premiazione Vicentia Running di sei giorni prima: beghe di Vicenza città (neanche tutta) che non risalgono la Marosticana, a meno che non lo facciano i protagonisti come due anni fa ...


martedì 21 febbraio 2017

40 libri in 40 settimane (Volta)

Ho rivalutato la seconda metà il Settecento, spianata nella mia memoria dalle scoperte successive, scoperta ricca di pensieri e metodi fertili verso il futuro cominciando dalla pulizia dei retaggi del passato ...


lunedì 20 febbraio 2017

nobel in pillole (Daniel Kahneman)

Davide mi ha prestato l'originale Thinking, Fast and Slow di Daniel Kahneman 2011/11: inglese potabile (come il suo parlato) ma troppo fitto per la mia visione notturna ...


domenica 19 febbraio 2017

numeri e squadre in campo (Kraft vs. Unilever)

Sabato mattina sono arrivato alla fine del testo senza capirci molto (di finanza come di calcio): sono tornato indietro e ho cominciato a segnare le squadre in campo e i relativi numeri ...


giovedì 16 febbraio 2017

40 libri in 40 settimane (Fermi)

Pensavo qualcosa di diverso per il mio omonimo, il più grande fisico italiano (in ordine cronologico) dopo Galileo, e - come questo - scienziato teorico e sperimentale nonché tecnologo per costruire quello che gli serviva ...


mercoledì 15 febbraio 2017

stile d'agenda (Warren vs. Bill)

Mi è stato mostrato per l'improbabile maglione/camicia di Bill Gates e l'incredibile lucidità di Warren Buffet (quasi 87 anni) senza sottotitoli con Charlie Rose ...


martedì 14 febbraio 2017

progetti Nikon confrontati, rimandati, cancellati, scusati

TOKYO - Nikon Corporation announced today that sales of the long-awaited DL series of premium compact camera, the DL18-50 f/1.8-2.8, DL24-85 f/1.8-2.8, and DL24-500 f/2.8-5.6, will be canceled ...


lunedì 13 febbraio 2017

freschezza e resilienza a Sanremo 2017

Alla fine abbiamo contribuito alla vittoria di Lele fra le nuove proposte, io e Camilla, e al podio di Ermal Meta: avevamo capito poco la scimmia nuda di Francesco Gabbani e temevamo il colpo di canto della vegliarda ...


sabato 11 febbraio 2017

venerdì 10 febbraio 2017

Geni in Scena (Raffaello, Michelangelo, Leonardo)

Fra il 1508 e il 1514, all'incirca negli stessi anni in cui Michelangelo stava lavorando alla Sistina, Raffaello affrescò gli appartamenti di Giulio II, le celebri Stanze Vaticane. Raffaello aveva ereditato da Piero della Francesca la definizione dello spazio prospettico e proprio da Leonardo la capacità di sciogliere la rigidità delle figure che aveva caratterizzato i maestri del Quattrocento, mentre a Roma aveva appreso da Michelangelo la forza plastica delle figure umane. Raffaello compì una suprema sintesi di queste esperienze, creando immagini di una bellezza speciale, armoniosa, serena e commovente. Ma Raffaello primeggiava anche nella rappresentazione 'scenografica' dello spazio, come nella Scuola di Atene ... pagg.306-309


giovedì 9 febbraio 2017

la resistenza della Gioconda

Ne ha fatta di strada! Sotto braccio a Leonardo per l'Italia fino in Francia (1516), poi di reggia in reggia fino alla camera da letto di Napoleone (1800), poi fissa al Louvre tranne un breve ritorno in Italia (1911-1913) grazie al Peruggia e due recenti sortite a New York/Washington (1962) e Tokyo/Mosca (1974) ormai improbabili ...


mercoledì 8 febbraio 2017

Gli Occhi della Gioconda di Alberto Angela

Ho parlato bene di San Pietro, anche se libro e trasmissione mi avevano lasciato in sospeso fra grafica ed eccessi da curare meglio.


Promosso a pieni voti Gli Occhi della Gioconda, forse perché si è invertito lo schema: ampliare un particolare di un quadro fino alla storia che si può raccontare ...


martedì 7 febbraio 2017

40 libri in 40 settimane (Turing)

Eroe della Seconda Guerra Mondiale senza muoversi fra Oxford e Cambridge dove si mise al servizio di sua Maestà e l'Occidente intero per interpretare i messaggi nazisti criptati da Enigma, fra intuizioni euristico-probabilistiche e schede perforate ...


sabato 4 febbraio 2017

40 libri in 40 settimane (Curie)

Feci un quiz a Sara con la prima lista del Corriere 'cosa vedi in questi nomi?'. 'C'è solo una donna su venti!'. In verità è una su quaranta, rinforzata dal cognome e dalla collaborazione del marito Pierre, che concentrò i suoi interessi scientifici (fra cristalli e magnetismo) in quelli di Marie, poi continuati dalla figlia Irene, anche lei col marito Frédéric Joliot ...


giovedì 2 febbraio 2017

quattro, ventimila, un milione (festa Radio DeeJay)

Fra i tanti modi di partecipare alla festa (dal vivo se arrivasse in Veneto?) Tommaso mi ha fatto posto sul fianco dei 43" 4K per inserire HDMI e vedere la diretta facebook da PC (è questo il futuro?) ...


mercoledì 1 febbraio 2017

linguaggio antico e sempre nuovo (Correre di Orlando Pizzolato)

Avrei potuto comprarlo in tante occasioni in dieci anni, alla fine me lo sono fatto regalare per Natale 2016, anche per capire il 'bisogno di nuovo' che ha pervaso Orlando.

Dentro ci sono tante cose che mi piacciono, didascaliche senza essere pedanti, aneddoti e numeri (*) mai troppo pesanti forse perché li ho vissuti fra diretta (**) e differita.

Forse perché sono abituato al linguaggio e a leggere fra le righe - 46 nella pagine piene - troppe per un occhio non più allenato o poco paziente.

Come farci stare tutto in un libro? Sempre più difficile con l'attenzione in continuo calo. Eppure in giro vedo ancora tanti romanzi malloppo a me impossibili.

Oltre ai nuovi argomenti che non hanno trovato posto nelle riedizioni (***), forse bisogna trovare nuovi schemi narrativi per i nuovi runner.

Per quanto vecchio parto sempre dai fondamentali e loro aggiornamenti da combinare al meglio rispettando sempre la fisiologia ...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...