venerdì 6 dicembre 2013

Lo Sport del Doping, tribunale severo

Non so cosa si aspettasse Danilo DI LUCA al terzo giro in tribunale: con un po' di coraggio avrebbe potuto fare come Sansone, ma forse gli sono mancati la forza e gli argomenti. Ora serve poco lamentarsi. Il secondo caso in ordine di apparizione @coni_05/12 è quello di Devis LICCIARDI: tre anni sembrano tanti per frode all'antidoping e qualcuno potrebbe aiutarci a decriptare i capi di imputazione ...

"Alla fine quelli che pagano sono sempre e comunque i corridoriappuntava a maggio Vincenzo NIBALI e all'atleta abruzzese si limita la prima condanna, mentre nel caso dell'ex aviere il coinvolgimento si allarga alla morosa che gli ha procurato lo strumento dell'inganno: anche qui qualcuno potrebbe aiutarci a decriptare i capi di imputazione. A breve dovremmo verificare se la Procura di Bolzano è in grado di allargare gli orizzonti sul caso SCHWAZER.

2 commenti:

Fausto di Bio Correndo ha detto...

Che tristezza, ormai le notizie del genere sono talmente tante che la corteccia dell'indignazione non è più permeabile e risultato tutto un dejà vu senza emozioni e colpisce magari di più il metodo con cui si cerca di "frodare" l'antidopping. Che tristezza. Grazie come sempre degli aggiornamenti e chissà come finirà il caso Schwazer

Enrico VIVIAN ha detto...

non dovrebbe mancare molto a 16 mesi dalla positività e non so quanto di indagini

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...