martedì 25 novembre 2014

Lo Sport del Doping, Santambrogio SI e Schwazer NO?

Avevo riassunto il caso SANTAMBROGIO cinque mesi fa e rapidamente siamo arrivati al rientro, benedetto dal CONI e dalla Gazzetta di sabato 22/11 ...


Mi auguro non faccia la fine del suo ex compagno (di squadra e di doping) Danilo DI LUCA, che a suo tempo aveva cercato anche la benedizione dal cielo, inutilmente (un buon riassunto un anno e mezzo fa).

Se Alex SCHWAZER ha definitivamente vuotato il sacco (vd. Gazzetta 20/11 - *) e non gli è aggravata la condanna di tre anni e mezzo (scade fra 14 mesi), può tornare in gara per le Olimpiadi di Rio: in una marcia più pulita, anche nella tecnica del tacco-punta, può pensare a una medaglia (dalla Gazzetta 19/11), se il presidente federale prende lezioni dal suo ex segretario, ora presidente FCI, che nell'estate 2012 lanciò l'urlo "fuori gli squalificati dalla nazionale" per rimangiarselo alla prima Assemblea utile, quella elettiva dell'ultimo mandato.

(*) il marciatore indagato speciale ha battuto in velocità il maratoneta e la pattinatrice informati sui fatti (rispettivamente 6 - 8 - 10 ore di audizione)

8 commenti:

Marco SANTOZZI ha detto...

Ma la Gazzetta per chi parteggia?

Enrico VIVIAN ha detto...

per chi fa più notizia: deve vendere il giornale, no?

Marco SANTOZZI ha detto...

Ovviamente! ;)

IlCorsaro ha detto...

i seguaci di una certa "sQuola itaGliana" (dell'allenamento) hanno sempre detto "all'estero sono più forti di noi perchè si dopano", per nascondere il vecchiume, gli errori, il dogmatismo, l'ossequio petulante all'autorità che caratterizzano la nostra atletica.
ora non lo possono più dire... e io godo :)

Enrico VIVIAN ha detto...

grazie per il contributo corsaro! e benvenuto nel mondo blogger (forse tardi)

qui trovi tutte le puntate de Lo Sport del Doping (ormai un centinaio)

qui trovi alcuni riferimenti tecnici Scuola di Corsa (quasi altrettanti)

il doping purtroppo ha contribuito ad avvalorare metodi di allenamento sbagliati/inefficaci, compensati dall'effetto farmacologico e dalle pratiche dopanti ... io non godo

Anonimo ha detto...

non concordo molto.
quello che dici tu è la classica scusa della sQuola. se tutti si dopano, i metodi d'allenamento sono comparabili... applichiamo normalmente concetti tecnici usati anche da chi si dopa e sono validissimi anche per chi non si dopa.
e certi individui, meritevoli per la loro lotta al doping, sul piano tecnico sono delle ciofeche assolute.

Enrico VIVIAN ha detto...

hai ragione, Anonimo: se è difficile arrivare al buono tecnico dei Campioni del Doping, non è tutto buono tecnico quello che arriva dai Campioni dell'Antidoping

IlCorsaro ha detto...

ah, mi fa piacere.
ero sempre io, sorry!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...