venerdì 8 febbraio 2013

Lo Sport del Doping, ho bisogno di un Avvocato!

Mezza del Brenta 2008 - vd. pdf
A quello che sarebbe diventato il miglior Avvocato della maratona di Boston (vd. post 27/04/2012) non sembrava vero di incrociare un olimpionico della sua specialità. Solo la vittoria di Stefano BALDINI ha oscurato un ottimo 9^ posto di Alberico DI CECCO ad Atene 2004 (vd. scheda @IAAF). Persa Pechino 2008, le migliori stagioni sembravano passate, ma a 34 anni l'abruzzese reggeva bene la scena e sperava di migliorare, 5 settimane dopo, il 2h13'10" ottenuto in primavera a Padova. Le strade di Carpi avrebbero ospitato il Campionato Italiano e quello Mondiale Militare: fantastica accoppiata per un carabiniere.

A Bassano tentò di agganciare Said BOUDALIA che gli rispose "prendimi se ti riesce!" e fra i due si aprì un mezzo chilometro di distacco sul traguardo. Non so quanto fosse soddisfatto del suo 1h07'26" che gli fu sufficiente per arrivare secondo, tenendo a distanza di sicurezza il keniano di turno. Non sembrava un buon tempo, neanche di passaggio, ma Alberico era bravo a finalizzare gli appuntamenti importanti. Almeno così ci era raccontato ...

Passatore 2011
Viste le premesse, andò bene a Carpi: con 2h13'16" vinse il Campionato Italiano e fu secondo nel Mondiale Militare (vd. @FIDAL). Peccato che tre settimane più tardi fosse notificata la sua positività all'EPO (vd. @FIDAL) poi confermata dalle controanalisi e seguita da squalifica per un biennio, passato in silenzio senza spiegazioni né recriminazioni, rimanendo nell'ambiente. Al rientro Alberico si è trasformato in ottimo ultramaratoneta, costringendo Giorgio CALCATERRA a volare il record nella 100km del Passatore 2011 per poi rivestire la maglia azzurra al Mondiale di Seregno 2012 (vd. @FIDAL & @podisti.net), dove il suo contributo fu essenziale per la vittoria a squadre.

DI CECCO non è citato nel libro di Alessandro DONATI, ma è il prototipo di atleta che aveva sospette discontinuità: perso nel gruppo quando era fuori forma o fuori strada, brillante al momento giusto. "Non vorrai mica che faccia due ore e otto uno con quella faccia lì" è la battuta che raccolsi nella primavera 2005 da un protagonista di questo blog in escalation alcolica fino all'Amarone di NICOLIS (poi avrebbe guidato la moglie). Al di là della frenologia, strumento spuntato dai secoli e dalla scienza, Alessandro DONATI suggerisce di analizzare variazioni significative delle prestazioni nelle specialità per sincronizzarle con la diffusione di sostanze e pratiche dopanti.

Seregno 2012 - 17' dopo Giorgio
Nell'estate del 1997 (vd. post 09/04/2011) andò in stampa nella rivista dell'ASSITAL "Universo Atletica" una mia ricerca statistica sull'evoluzione del mezzofondo e con Gianni DEL BUONO (vd. post 19/08/2012) provai ad applicarla anche a singoli atleti di vertice. Al termine della sua valutazione tecnica si citavano due dati sulla diffusione mondiale nel 1994 di un paio di farmaci allora invisibili all'antidoping: l'EPO era già al 4^ posto con 2,19 miliardi US$ e il GH all'11^ con 1,45. Quanti veramente in dialisi e quanti affetti da nanismo?

8 commenti:

Gianmarco Pitteri ha detto...

Post eccezionale!!!

Enrico VIVIAN ha detto...

GRAZIE, GianMarco! Forse per l'Amarone di NICOLIS?

Il tuo commento arriva per primo dopo 25 visite (no spam): nessuno ha niente da aggiungere?

Ho altre storie in preparazione e tanti potrebbero raccontarle meglio di me. Io ci provo a modo mio!

Dai un'occhiata ai commenti su Consigli per la Maratona di Treviso: vuoi dire la tua? Anche al di fuori dei 4 punti nei quali mi sono limitato.

Gianmarco Pitteri ha detto...

Anche per la frenologia...

Enrico VIVIAN ha detto...

A proposito di frenologia, ti aggiungo che a quello stesso tavolo era seduto anche Pietro Paolo MENNEA: sai quanto i giornalisti hanno rimarcato negli anni la somiglianza di Pierfrancesco PAVONI con la "Freccia del Sud" - vd. post 28/01? Come se la stessa "mascella volitiva" fosse stata sufficiente per pronosticare gli stessi risultati ...

Robert Baumann ha detto...

Ottimo post Enrico!

Enrico VIVIAN ha detto...

GRAZIE, UOMO!

Sei il secondo di 50 ... siamo in media!

Gli altri arriveranno con l'inizio settimana prossima!

Marco SANTOZZI ha detto...

In riferimento al "campione" in questione ti allego questo link del buon vecchio Mario (che sicuramente avrai letto)

http://www.mariodebenedictis.com/2010/04/un-comunicato-stampa-relata-refero.html

Enrico VIVIAN ha detto...

GRAZIE del CONTRIBUTO!

se mai qualcuno tornasse a leggere questo post e relativi commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...