mercoledì 5 giugno 2013

Plantari in Varietà


Giovedì scorso è passato a trovarmi in negozio Antonino, giovane ed evoluto promotore di un'ortopedia sanitaria della zona, così abbiamo steso sullo scaffale alcune frecce al suo arco ...


che poi abbiamo rovesciato per verificare cosa si nasconde sotto la copertura a contatto con il piede. Ieri ho ho ripetuto l'operazione con i plantari standard sparsi per il negozio.


Se non vi sembrano sufficienti tornate a zoomare di sopra. Il decano di NICO Calzature preferisce la soluzione più semplice, quella che sta in mezzo.

15 commenti:

Gianmarco Pitteri ha detto...

Altro argomento dove si trova tutto e il contrario di tutto: consigliati da tanti, sconsigliati da altrettanti... chissà dove sta la verità!

Enrico VIVIAN ha detto...

ai piedi!

Gianmarco Pitteri ha detto...

Come non darti ragione?

Giuse ha detto...

Io ho avuto un pessimo rapporto con i plantari. Quando ho avuto la fascite plantare, un podologo me li ha fatti fare su misura.

Non appena arrivati, io da FURBO, li ho messi subito nelle scarpe e ho fatto un'uscita lunga.

Ovviamene il plantare aveva alzato/spostato il piede dalla scarpa e il tallone sfregava in un punto dove prima non lo faceva!

Ho avuto le vesciche più dolorose della mia vita per una settimanaaaaaaaaa!!!!!!

Ovvio ke la colpa non è stata del plantare... ma della mia FURBIZIA! :-D

Enrico VIVIAN ha detto...

plantari inadatti fanno anche di peggio!

emiliano ha detto...

l'idea che mi sono fatto è che i plantari funzionino solo per un breve periodo che varia da persona a persona e da problema a problema.Il nostro corpo poi si adatta anche a quelle micro modifiche che le magiche solette gli impongono.
Sono partito dalla mia esperienza lavorativa anche se potrà non essere scentifica,ma se arriva in officina una vettura che sbanda verso destra non metto vari spessori al telaio per raddrizzarla ,controllo l'assetto della vettura perchè probabilmete c'è qualcosa che non va.
Ammetto che l'ortodossia del paragone lascia il tempo che trova...ma in questi mesi per guarire,e non ne sono ancora fuori,ho anche butatto parecchi soldini in plantari.....ma risultati,ripeto, solo temporanei.
Scusa Enrico per la lunghezza del comento.

Enrico VIVIAN ha detto...

scrivi pure finché vuoi ...

forse ti sei perso qualche puntata: la dottoressa Jill COOK ha sentenziato sui plantari "do not expect to control your foot or fix your issues: usali pure, se ti sono comodi

emiliano ha detto...

...esatto!!
ERRORE DI EMILIANO: troppe aspettative
ERRORE 2.0 DI EMILIANO: ignoranza in materia

Ciao Enrico ti lascio con l'ultima del pensionato che è appena uscito: ....le dura deventar veci!!

Enrico VIVIAN ha detto...

quasi 300 persone ieri sera ad ascoltare il Dottor ONGARO ... invecchiare bene non è poi così difficile!

il primo suggerimento (non ti piacerà!) è la restrizione calorica

Gianmarco Pitteri ha detto...

C'è poi un altro suggerimento "nascosto" che sono sicuro non piacerebbe a te, ma te lo scrivo in privato... ;-)

emiliano ha detto...

A proposito,cerco di attenermi alla zona,usata qualche anno fa con ottimi risultati.
Ho scoperto poco tempo fa il sito www.massamagra.it con un semplice e pratico compilatore di pasti con indice glicemico a vista che varia in base a cibi e quantità.
Per ora non scendo di un etto,ma l'attività sportiva è ancora molto blanda......sperem!!

Enrico VIVIAN ha detto...

@Gianmarco: si parla di alcool?

@Emiliano: keep on zoning!

Gianmarco Pitteri ha detto...

Diciamo argomento Donati... guarda la mail tra 5 minuti... ;-)

Anonimo ha detto...

Solette Noene, eccezionali.
un post su c era mica rock, striscione uscita nove marchesane superstrada gasparona.

Enrico VIVIAN ha detto...

grazie del promemoria!

ho uno scatto di due settimane fa: striscione in via Montegrappa a Marostica: no telefono, no sito, no facebook ... solo antico tam tam? magari domani passo a vedere!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...