domenica 11 marzo 2012

w10/2012 - Esondazione del Blog - Dopo l'Artroscopia

Il Grande Sport nr.153 - pag.02, ritaglio
Non solo il blog! Anche Il Grande Sport! Quanto presento in questo ambiente multimediale sta diventando abbastanza interessante per essere trasposto in più nobile format e stampato su carta. Il direttore Claudio STRATI aveva l'idea di una rubrica fissa sul mondo del running in una rivista locale che cerca di valorizzare le eccellenze sportive a volte trascurate. Detto, fatto! Ecco l'esordio ne Il Grande Sport!

Il Grande Sport nr.153
pag.02 completa
... È un giornale free, formato tabloid, stampa in rotativa full color, diffuso in oltre 40 comuni, e in più di 800 punti distributivi (compresi palazzi dello sport, grandi eventi sportivi, palestre, luoghi di ritrovo e allenamento dei gruppi sportivi) per un totale medio di 12'000 copie a numero ... La diffusione del quindicinale cartaceo avviene nelle province di Vicenza, Padova, Treviso, con particolare riguardo, viste le pagine dedicate agli sport invernali, all’Altopiano dei 7 Comuni e ai confinanti comprensori trentini ... questa è la presentazione che si trova nel sito. L'area interessata corrisponde più o meno a quella che avrebbe potuto essere la provincia di Bassano del Grappa (vd. inizio post 27/01).

AV MASTER Letter 2012-05 pag.02
Non solo il blog! Anche AV MASTER Letter! Chi mi segue da qualche tempo trova argomentazioni espresse in post precedenti e in parte riorganizzate per la webzine societaria, che si trova disseminata fra le news del sito societario. Qui riporto la pag. 2 del numero appena pubblicato 2012-05 che ospita la terza puntata sul discorso scarpe.

Impara dai Campioni a pag.08
AV MASTER Letter 2012-05 
Da sfogliare anche l'uscita precedente 2012-03 e la spiegazione successiva nella pubblicazione 2012-04, per verificare la conversione in pdf, all'interno del quale mi sono concesso alcuni link, considerato che la webzine online non assurgerà a magazine stampato. Non per questo rinuncia a una grafica curata (grazie a Valeria e Siro PILLAN) e a solidi contenuti coordinati dal direttore Riccardo SOLFO, giornalista professionista. Stiamo raccogliendo molti consensi, pur nella nostra interpretazione amatoriale.

rivista federale 2012-01
Tranquilli! Non sono ancora arrivato alla rivista federale! Mi sembra giusto segnalarla (qui tutti i pdf @FIDAL) perché rimane il punto di riferimento per le sapienti collaborazioni (RLQ in testa) e le splendide foto che compongono gli articoli (molte di Giancarlo COLOMBO).

Traducendo Nicola SAVINO si potrebbe dire che questo è un discorso scacciarunner, invece la corsa abbonda all'interno della rivista (p.e. l'articolo di Andrea SCHIAVON su Vivian CHERUIYOT a pagg. 28-31 ... Andrea scrive anche su CORRERE) oltre alla splendida copertina della vittoria di Gabriele DE NARD ai Campionati Italiani di cross. Commossi gli occhi al cielo, quasi a cercare l'immagine del papà scomparso nell'autunno scorso.

Marzia CARAVELLI
Mondiali Daegu 2011
Una storia speciale è quella di Marzia CARAVELLI (pagg. 20-23), che a trent'anni arriva ai suoi massimi risultati, ispirata dal sogno olimpico a un passo dall'avverarsi. Vi lascio all'ottimo testo di Andrea BUONGIOVANNI. Ho lavorato tre anni con il babbo di Marzia, quando lei era under 20 e lui non era molto contento dell'attività sportiva della figlia, dopo aver inseguito anche la madre fra gli ostacoli. Nella storia di Marzia leggo anche di un'operazione ai legamenti crociati così noto la lunga cicatrice sul ginocchio destro, quello della gamba di attacco, quasi distorto sopra l'ostacolo perché la distanza le va stretta. Altro che i tre piccoli buchi sul mio ginocchio sinistro!

Sono inchiodato a casa in questa convalescenza e guardo volentieri i Campionati Mondiali indoor a Istanbul. Trasferta al risparmio per RaiSport: mancano le interviste a bordo campo e i contributi tecnici a rallegrare il quasi monologo di Franco BRAGAGNA, al rientro in una grande manifestazione dopo l'assenza ai Mondiali di Daegu (vd. post 08/09/2011). È quasi onnisciente con una dizione precisa, ma è la voce giusta per intrattenere un pubblico televisivo sempre più limitato? per accompagnare gli spettatori fra gli sterminati numeri e storie dell'atletica? per ricapitolarci di continuo - autolesionista! - la presenza di ex squalificati per doping? per sferzare gli atleti con le sue interpretazioni tecnico-tattiche-esistenziali? per criticare a ogni sbavatura giudici e regia? per valutare l'elasticità della pista se manca qualche centimetro o qualche centesimo alle prestazioni pronosticate? ... sono sempre più scacciarunner. Guadagnerà Franco qualche spettatore in più?

chiesa di San Vito a Marostica - il perno dei percorsi nella campagna nella luce di primavera (vd. maps.google)

Ero già sulle mie gambe senza stampelle fin dalla prima discesa dal letto dell'ospedale, quando l'infermiere che mi assisteva mi ha suggerito "provaci!". E il ginocchio sinistro ha retto. Poi non ho insistito e ho utilizzato il supporto. Neanche l'ombra del dolore di sette anni prima, quando al primo appoggio a terra dopo la scarificazione ai tendini di Achille ho pensato "qui si sbrega tutto!". Entrambi operati, non avevo un piede sano su cui scaricare il peso. Da quel dolore, da quel pensiero ha avuto un nuovo inizio la carriera agonistica che pensavo esaurita.

i punti sugli accessi si sono assorbiti, il ginocchio rimane gonfio, il quadricipite si è dimezzato

Per quasi una settimana non ci sono stati miglioramenti, ginocchio sempre sofferente, a causa delle profonde incisioni per favorire la crescita di una cartilagine robusta (vd. immagini e registro operatorio nel post 04/03). Ho già guadagnato estensione articolare, ho iniziato la ginnastica isometrica, pedalo in bicicletta con rapporti leggeri, quasi ridicoli, come fossi sulla cyclette che mi è stata prescritta. Ora il più gran fastidio è all'addome, ormai un colabrodo per le iniezioni di anticoagulante.

Ponte Vecchio a Bassano del Grappa - la luce del primo pomeriggio esalta i riflessi sulla poca acqua del Brenta

Allungo l'occhio sul paesaggio pedalando sulle stesse strade abituate a vedermi concentrato sugli appoggi a terra. Ne approfitto per fermarmi a scattare con il cellulare, come il meno attrezzato dei turisti, e qui riporto un paio di immagini che forse rendono l'aria tiepida e la luce intensa della primavera entrante. Ho due mesi o forse più per seguire l'evoluzione della stagione in questo modo e magari riabituarmi alla sagoma della sella.

Concludo con due canzoni che magari tanti ascoltano alla radio senza quasi riconoscerle. Recupero i Kasabian con Goodbye Kiss, dopo l'esordio in questo blog con Days Are Forgotten nel post 25/11/2011. Da seguire il testo @azlyrics perché non è facile incastrarlo nella melodia.


Bravi, giovani, energetici … sono passati per Padova un paio di settimane fa. Come verificabile nel video, i Kasabian possono permettersi di riempire ampi stadi con le loro esibizioni. Continuo con i più recenti Young the Giant e la loro Cough Syrup (vd. testo @azlyrics). Niente effetti speciali, solo fantasia e coreografia a bordo piscina, quelle che servono per un risultato piacevole e delicato.


PS sono le mie connessioni mentali malate o nel cantante c'è un qualcosa di Fabio DE LUIGI e di qualche suo personaggio?

2 commenti:

Emiliano ha detto...

Ciao Enrico

Leggo che ti senti molto " scolapasta" in questo periodo....qua si dice......buso ghera e buso resta! Ma,se non interpreto male,si riferiva ad un 'altra parte anatomica!!!!
Dai,scherzo, sui buchi degli altri mi viene bene,anche perchè tento di esorcizzare la cosa.Da domani 10 tecar per vedere di eliminare delle inserzioni fibrotiche al corpo di Hoffa del ginocchio destro....ultimo tentativo prima della artroscopia.
Speriamo bene anche perchè vIsto i costi della Tecar o risolve o mando la fattura all'ortopedico!
Ciao Enrico ci si legge.

Enrico VIVIAN ha detto...

fatta la decima iniezione! prescrizione esaudita! ho gli ematomi insieme ai nei sulla pancia

eccomi di ritorno da una giornata un po' fuori; magari ci sarà un lecito resoconto nei prossimi giorni

meglio un'artroscopia che dieci tecar, se ti stai affidando a un buon ortopedico

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...