domenica 27 gennaio 2013

Magnà Fòra Tuto

Rispetto al precedente esame del 12 maggio 2012 appare un po' più demarcato ed intenso il focolaio di edema intraspongioso a livello del condilo femorale mediale nei piani ventrali. L'edema segnalato a livello delle spine tibiali intercondiloidee sembra presentare attualmente aspetto pseudocistico bilobato, del maggior asse LL di circa 12mm, con alone di iperintenso nelle sequenze T2 pesate. Lievemente ridotto il versamento fluido intraarticolare.  Sostanzialmente invariati i rimanenti reperti. In particolare tuttora evidente edema della spongiosa del condilo femorale e dell'emipiatto tibiale nel compartimento mediale in esiti di intervento a livello della cartilagine del condilo femorale mediale. Alterazioni osteocondrali sostanzialmente immodificate a livello della superficie femoro-rotulea. Marcatamente degenerato il corno posteriore del menisco mediale. Regolare il menisco laterale. Ispessita la plica infra-rotulea. Nei limiti i legamenti crociati ed i legamenti collaterali.


Avevo già seminato la colonna sonora nel post 26/01. Chi si è preso la briga di guardare Basket Case?

Do you have the time
To listen to me whine
About nothing and everything
All at once
I am one of those
Melodramatic fools
Neurotic to the bone
No doubt about it

Sometimes I give myself the creeps
Sometimes my mind plays tricks on me
It all keeps adding up
I think I'm cracking up
Am I just paranoid?
Am I just stoned?

Mi fermo qua, perché devo ancora andare dallo strizzacervelli (vd. testo @azlyrics), ma il mio ginocchio sinistro è veramente andato a puttane. Sintetizzo per i non veneti, i non radiologi e i non fan dei Green Day ... forse è finita (vd. post 21/09/2012)! Otto mesi non hanno portato nessuno miglioramento rispetto all'esame precedente (vd. post 15/05/2012 e 24/05/2012), omettendo quello di settembre (vd. post 14/09/2012). Ho anticipato l'esito ad alcuni amici che non vogliono crederci, soprattutto i runner di recente acquisizione, quelli arrivati dopo BALDINI 2004, a cui sembra impossibile doversi fermare. Rimando a breve per le immagini e le dotte elucubrazioni dei miei consulenti.

Per i non veneti mi permetto una breve dissertazione semantica sul titolo per verificare la ricchezza del dialetto veneto, tanto cara al vicentino Luigi MENEGHELLO. Appare chiara l'origine gastronomica della locuzione, ma spesso è utilizzata per indicare la conclusione di un periodo (per esempio le ferie) o il generico esaurimento di una disponibilità (per esempio un budget previsionale). Probabilmente ho finito il mio credito con il destino e attendo la prossima occasione per riaprirlo. Spero solo non dover aspettare dieci anni, come per i tendini di Achille (vd. post 13/07/2012), o il miracolo per cui non ho abbastanza fede.

PS i quadri della sala di attesa 5 in Radiologia a Bassano del Grappa assistono silenziosi: chissà se avrò più l'occasione di ammirare CHAGALL al MoMa di NYC o finalmente DEGAS a Chicago, mentre per KIRCHNER è sufficiente un bel giro nelle Alpi Svizzere, partendo da Resia, Livigno o Saint Moritz ...

17 commenti:

Siro ha detto...

"Magnà Fòra Tuto... il mio ginocchio sinistro è veramente andato a puttane"

restando nell'idioma:
porca roja

Per i dipinti, sei venuto alla mostra in Basilica Palladiana?

Tosto ha detto...

Mai mollare.
E poi adesso hai la Marostica :)

sonia ha detto...

Ciao Enrico!

Mi è dispiaciuto tantissimo leggere il post sul tuo ginocchio, speriamo non siano 10 gli anni di attesa e speriamo nel miracolo (anche se non abbiamo abbastanza fede per crederci)

Un abbraccio, Sonia

Enrico VIVIAN ha detto...

@Siro: anche Billie Joe ARMSTRONG capirebbe! le riproduzioni di CHAGALL, KIRCHNER e DEGAS sono seminati in ospedale a Bassano ... niente di simile a Padova?

@Tosto: certo! Marostica mi porta lontano ... ieri a Cornedo Vicentino!

@Sonia: GRAZIE! l'esito ha covato quasi una settimana prima di emergere ... a breve per le immagini!

Siro ha detto...

umh devo verificare: anni fa giravo spesso tra i reparti, quando ancora la software distribution veniva perfezionata coi floppy (!). Adesso opero sempre da remoto, perdendo lunghe scarpinate e contatti umani. Andrò a fare un giro (qui in uff. solo un calendario e un poster del Padova calcio).

Ma... sei venuto in Basilica Palladiana o no?
:-)

Enrico VIVIAN ha detto...

purtroppo no! un mix di deficienza e disorganizzazione

tanti sono stati incantati più dal contenitore che dai contenuti ... Basilica forever!

Marines ha detto...

Ciao Enrico....scusa ma mi aspettavo un post su DONATI.
Non sei andato alla presentazione del libro a TV?

Enrico VIVIAN ha detto...

a stasera! con un taglio che non ti aspetti: perché non sei venuto a Sernaglia?

Marines ha detto...

Sono stato in forse fino all'ultimo.....Pensa che avevo organizzato con il tuo EX paesano il TOSTO...."si si dai che vengo ti faro' sapere",e.....mai piu' sentito!!!Cmq sabato sera alle 18 mi chiama Paolo Aste e chiaccherando gli dico dell'evento e lui:"Dai Marines che ti vengo a prendere...."ma impegni di forza maggiore (la sign.ra) ho dovuto alzare bandiera bianca....PORCA TROIA. SONO SCONVOLTA dopo la lettura del libro "Campione senza Valore"........

Enrico VIVIAN ha detto...

Alessandro tornerà a Vicenza! e ancora prima in questo blog ... A STASERA!

orlando ha detto...

Mi dispiace per la tua situazione fisica ma non disperare. Una decina di anni fa sono andato da un ortopedico perché, a causa della tanta discesa che avevo corso in una seduta (a Gallio), avevo molto male alle ginocchia. Diagnosi: condromalacia. Quindi, non avrei più potuto correre. Ha rincarato la dose dicendomi che per tutta la strada che avevo fatto nella mia carriera era normale che fossi usurato. Non io non avevo mai avuto un problema serio in trentenni di corsa. Mi sono messo a riposo: era inizio estate con tanti stage da fare e poco tempo. A fine settembre avevo ripreso a correre. Due chilometri, poi tre, cinque, otto e due mesi dopo percorrevo 25km collinare nella zona di Carrè.
Spero sia così anche per te, ma anche meglio.

Peccato tu non sia andato a Vicenza. Ilaria mi ha fatto andare la domenica che rientravo dalla trasferta a Torino per la maratona. Ero stufo ma ne è valsa la pena. Parte delle opere le ritrovi da fine settimana a Verona.

paola351 ha detto...

(Boh il mio commento e' scomparso...) Enrico, tieni botta! Per la mostra, prima ci scatti le foto alla Giulietta e Romeo e poi vai alla mostra, semplice no??? :-)

Enrico VIVIAN ha detto...

@Orlando: GRAZIE per il COMMENTO pieno di SPERANZA! sia per la corsa, sia per la mostra ...

@Paola: a te ghe capìo tuto! forse ho fatto qualcosa di simile qualche mese fa alla Verona Marathon ... vd. post 08/10/2012 ... e tu c'eri!

Adriano Arzenton ha detto...

Mi dispiace tanto Enrico.
Se con i miei 5000 km all'anno dovessi fermarmi impazzirei!!!
Tu invece mantieni una calma serafica e ti ammiro.
Un runner è ancora più grande quando è costretto a non correre!!!
Coraggio nmai dire mai.
Ciao.

Enrico VIVIAN ha detto...

Ringrazio il destino che mi ha fatto riaprire una finestra che si era chiusa nel 1997.

Non so se tornerò anch'io a 5'000km/anno, ma qualcosa farò.

GRAZIE del SUPPORTO e della SPERANZA!

andrea dugato ha detto...

la rabbia che provi, la scaricherò nelle mie corse
spero, spererò sempre che tu possa avere una chance per tornare
mi spiace veramente, ma forse è il troppo lavoro degli anni scorsi?
direzionati verso altre attività, come stai già facendo, e forse senza che lo aspetti le ginocchia si sistemeranno

Enrico VIVIAN ha detto...

trasformerò i 5'000km di corsa in 5'000km in bici, ma non sono la stessa cosa vero? io sono nato per correre, mi piace la corsa e vorrei tornare a correre

dubito che sia stato "troppo lavoro" (considera che ho riposato una decina di anni!): ho avuto la (s)fortuna di fare una RMN due anni fa (vd. post 06/03/2011) e non c'era anticipazione di questo disastro ... casomai è stata "troppa sfiga!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...