giovedì 23 agosto 2012

Brett GOTCHER, Olympic alternate

Brett GOTCHER
È famoso anche in Italia perché il suo profilo riempie la pubblicità dello sponsor, ma è praticamente sconosciuto perché non è molto visibile nella ribalta internazionale. Tecnicamente ha la dimensione del nostro Ruggero PERTILE e ha dieci anni di vantaggio anagrafico sul veneto per crescere ancora (vd. scheda @IAAF).

Gli statunitensi vanno matti per le etichette e con il quinto posto ai Trials (vd. post 17/01) era fuori da ogni gioco olimpico. Poi chi lo precedeva in classifica si è guadagnato il biglietto per Londra nei 10'000m in pista, rinunciando quindi al ruolo di "olympic alternate", ovvero la ruota di scorta nel caso qualcuno si facesse male. Effettivamente tutti e tre i selezionati hanno avuto problemi durante la preparazione e solo Meb ha onorato la partecipazione, mentre Ryan ed Abdi non sono arrivati a metà gara. Ecco l'intervista @RW in cui per metà si fantastica su quella che avrebbe potuto essere la sua Olimpiade: senza accuse, senza rimorsi. Chi rinuncia a un così alto privilegio? A mia memoria, saltando sponda, solo Paula RADCLIFFE.

14 commenti:

Gianmarco Pitteri ha detto...

Bell'intervista...

P.S. Domani sera vediamo quanti metri riesco a correre vicino al 10° classificato della maratona olimpica... ;-)

Enrico VIVIAN ha detto...

ho visto in buon recupero Ruggero dopo la maratona olimpica

prova ad avvicinarlo e a dirgli "sono amico di quel rompimaroni di VIVIAN" ... BUONA CORSA!

emiliano ha detto...

Per pochi maratoneti o atleti famosi,tanti rimangono semi-sconosciuti pur sudando come gli altri.
Ma all'estero come sono visti i nostri? Se sono visti!!
Ciao Enrico.

PS: dai un occhio al mio ultimo post,sono diventato romantico.

Enrico VIVIAN ha detto...

hai scritto bene ... non sono visti! continuiamo a fare le nostre sottoclassifiche europee senza tener conto di asiatici e sudamericani ... fai due conti di quanto vale la nostra campionessa europea a posteriori!

porta pazienza per l'operazione che poi ne dovrai portare ancora!

Gianmarco Pitteri ha detto...

Detto fatto. Ha risposto con "Ma sapeva che venivo a correre qua?" e io "Lui sa tutto!"... :-)

P.S. e per un pelo alla fine non becco un altro di Assindustria!

Enrico VIVIAN ha detto...

GRAZIE, UOMO!

a Bibione mi aveva accennato di essere in contatto con gli organizzatori di Grado, poi tu me l'hai confermato

mi racconti cose che mi fanno venire voglia di tornare a gareggiare: peccato sia lontano da condizioni decenti ... mi divertirò con gli amici!

Gianmarco Pitteri ha detto...

Dai che prima o poi...

Enrico VIVIAN ha detto...

molto poi che prima ... stamattina 9km a 4'10", correndo storto!

d'altronde, cosa vuoi pretendere dopo 3 settimane di corsette?

spero di non farmi male domenica alla Mezza del Brenta!

Gianmarco Pitteri ha detto...

4'10'' non è niente male come inizio!

Pensa che a me bastano un paio di settimane di scarico per ritrovarlo ritmo "impegnativo"...

P. S. Entro qualche giorno decido per il graticolato...

Enrico VIVIAN ha detto...

sono d'accordo! solo che tu devi rilanciare una leggera e recente inerzia, io devo ricostruirmi quasi da zero ... questo è il dramma di stop così lunghi!

Graticolato ... Diego BOVOLATO ... grande capo!

Gianmarco Pitteri ha detto...

Sì ma io dopo un stop lungo a 4'10'' muoio dopo neanche un km... :-)

Graticolato... già sentito per una info tramite sito ufficiale ;-)

Enrico VIVIAN ha detto...

per fortuna mi trattengo con alcool e carne di maiale ... hanno ragione i musulmani!

Gianmarco Pitteri ha detto...

C'è di peggio della carne di maiale... ;-)

Enrico VIVIAN ha detto...

hai ragione! mi volevo limitare a due specialità ben diffuse nelle sagre venete

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...