domenica 17 giugno 2012

Lance ARMSTRONG - This Time is Different

@LanceArmstrong
La notizia mi era già balzata agli occhi giovedì mattina e avevo lasciato traccia nell'ultimo post del mio amico Giuseppe MONTANARI @CoachingBreak, unico fra i commentatori a evidenziare il giorno sbagliato per parlare di Lance ARMSTRONG (da guardare bene il video NIKE). La nuova indagine diffusa dal Washington Post (vd. link) è rimbalzata rapidamente e ovunque.

The U.S. Anti-Doping Agency brought formal doping charges against former cyclist Lance Armstrong in an action that could cost him his seven Tour de France titles, according to a letter sent to Armstrong and several others.
As a result of the charges, Armstrong has been immediately barred from competition in Ironman triathlons, a discipline he took up after his retirement from cycling in 2011.
In the 15-page charging letter obtained by The Washington Post, USADA outlined new allegations against Armstrong, saying it collected blood samples from him in 2009 and 2010 that were “fully consistent with blood ma­nipu­la­tion including EPO use and/or blood transfusions.” 

@LanceArmstrong
Poi continua in due pagine web (vd. link inglese potabile) e soprattutto nella lettera USADA (vd. @WP). Queste sono le fonti, tutte le altre sono ripetizioni e chiacchiere. Lance ha poco tempo per confutare le accuse. Purtroppo non gli saranno sufficienti i 500 controlli antidoping superati (vd. comunicato nel sito LanceArmstrong,  vd. twitter LanceArmstrong). This Time is Different!

A me non piacciono questi casi in cui tutti perdono: se le accuse sono provate è dimostrata l'inefficacia storica delle azioni antidoping (anche questi ultimi prelievi hanno dormito due anni), se le accuse decadono sarà stata un'altra perdita di tempo, denaro ... credibilità! Ci sono tutti i presupposti perché si faccia presto: se qualcosa ha funzionato nel caso Ben JOHNSON alle Olimpiadi di Seul 1988 sono state proprio la rapidità e la certezza della sanzione, conclusa con la fuga sotto i riflettori. Poi il ritorno, la nuova positività, il processo, la confessione ... forse Ben bazzica ancora dalle mie parti, non in atletica (vd. @OrlandoPizzolato).

16 commenti:

Tosto ha detto...

la colpa ovviamente non è solo sua, è di un sistema che accetta tali situazioni. Per vincere 7 tour ti viene il sospetto che qualcosa di strano ci sia. C'è poi un conflitto di interessi che va smantellato tra enti controllori e aziende farmaceutiche.

Enrico VIVIAN ha detto...

HAI RAGIONE, Tosto, il problema di Lance è che vinceva perché finalizzava bene quello che gli interessava, essendo molto forte di suo. Tanti hanno imparato da lui.

Hai gli stessi dubbi su Kenenisa BEKELE? Ecco il link alla scheda IAAF: ogni tanto mi perdo anch'io la sequenza fenomenale di record e successi in pista fino al 2009. Resto maggiormente affezionato alle 5 doppiette consecutive corto/lungo ai Campionati del Mondo di Cross. Niente da invidiare ai 7 Tour.

emiliano ha detto...

La cosa che mi irrita è che non riesco più a lasciarmi trascinare da un aprestazione sportiva solamente per quello che dovrebbe essere,cioè una cosa super fatta da un atleta super!
Mi hanno tolto la magia e mi hanno lasciato parole come; epo..cera.... cera di 3° generazione.
Io vorrei tanto credere che le sue gambe e i suoi polmoni l'anno portato a vincere 7 tour,ma i precedenti dei suoi colleghi non depongono a suo favore.
Se riesco ti mando un link di una tesi di laurea fatta a Padova che parlava di ciclismo e doping con tanto di percentuali,numeri e fatti noti come la famosa OPERACION PUERTO.
Ciao Enrico,come va il ginocchio?
Il mio non bene,devo riposizionare lo scorrimento rotuleo......so'cazzi!!

Enrico VIVIAN ha detto...

Manda tutto, Emiliano! Grazie in anticipo. A me ieri sono stati sufficienti i capi di imputazione della USADA verso Armstrong e quattro dirigenti/collaboratori delle squadre per cui ha corso, fra cui brilla un famoso italiano.

Il mio ginocchio sta bene ma fa ancora male. Devo aspettare qualche settimana prima di provare a correre. A proposito di CORRERE, nell'ultimo numero c'è un articolo di Luca DE PONTI sul tuo problema al ginocchio. Non bello.

Gianmarco Pitteri ha detto...

Tu invece hai scelto proprio il giorno giusto per questo post:

http://www.podisti.net/2012/index.php?option=com_content&view=article&id=14006:pietro-colnaghi-sospeso-in-via-cautelativa-positivo-al-prednisone-nel-primo-campione-prelevato-al-passatore&catid=14:notizie&Itemid=136

;-)

Enrico VIVIAN ha detto...

GRAZIE della SEGNALAZIONE! Mi aggiornerò.

Cosa saggia è non commentare prima delle controanalisi e delle decisioni del CONI, dopo aver ascoltato l'atleta.

Capita a monada nea vita! Basta alzare la mano e chiedere scusa, se mai ce ne fosse bisogno. Pietro sa!

Gianmarco Pitteri ha detto...

Sacrosanto! Anche perché ricordo bene nell'unica occasione capitatami finora, che ti chiedono farmaci e integratori presi nelle settimane prima... l'importante è avere buona memoria sul momento, dopo non credo serva più di tanto!

Enrico VIVIAN ha detto...

i casi di presunta positività sono più comuni di quel che si pensa e in un post di un anno fa quando sarebbe meglio tacere avrei potuto raccontare il caso di un amico che aveva un rapporto testosterone-epitestosterone non molto a posto

il problema di COLNAGHI è che la sostanza è sintetica ... cosa ci fa nel suo sangue?

Gianmarco Pitteri ha detto...

Infatti, credo ci sia una bella differenza tra far mettere agli atti durante il test "Il mio dottore mi ha prescritto questo due giorni fa" e "Non ho letto il bugiardino e mi son dimenticato di averlo preso" DOPO il test...

Enrico VIVIAN ha detto...

c'è tempo e modo di spiegare tutto: basta non arrampicarsi sugli specchi, come ha fatto Riccardo Riccò

Gianmarco Pitteri ha detto...

Eh ma raggiungere quei livelli di "genialità" è oggettivamente difficile...

Enrico VIVIAN ha detto...

non gli è riuscito il miracolo, come all'amico di Lucio BATTISTI "con le mani unte d'olio, con il cacciavite in mano" ... dodici anni di squalifica sono tanti!

Giuse ha detto...

Continuo a credere nella bellezza dei sogni... nella bellezza della sua storia... nella bellezza della speranza che ha regalato ai DEAD MEN WALKING a cui era stato diagnosticato il Cancro (parliamo del 1998).

Mi piacciono gli eroi, mi piacciono i lieto fine...

Enrico VIVIAN ha detto...

speriamo sia concesso a tutti il lieto fine

hai letto le contestazioni di USADA? molto cattive, non so quanto supportate e sostenibili, considerato che un'inchiesta analoga è stata archiviata quattro mesi fa: è questo che ha infastidito maggiormente Lance

sarebbe tutta un'altra storia se fosse stato trovato positivo a una sostanza vietata con qualche nuovo metodo di indagine (vd. Davide REBELLIN squalificato nel 2009 per un riesame di un prelievo alle Olimpiadi di Pechino 2008)

Giuse ha detto...

Quello ke posso dire è ke spero sia pulito... e ke spero ne esca pultio.

Mi sembra molto il metodo ke il partito utilizzava durante e nei primi dopo guerra, mettendo in galera tutti quelli "scomodi"... primo: li avevano tolti di mezzo, secondo: anche dopo aver certificato la loro innocenza si erano bruciati...

Ribadisco, io credo in lui... non perchè lo conosco, ma perchè mi piace da pazzi ciò ke rappresenta...

Tutto qua...

Enrico VIVIAN ha detto...

Se Lance si fosse ritirato in santa pace, nulla di tutto questo accadrebbe. Invece lui continua a gareggiare e a essere sottoposto alla legge dei controlli. Nessun accanimento da parte di USADA: semplice burocrazia. Gli avvocati si divertiranno.

Un amico col braccialetto giallo ha sentenziato oggi "non lo toccheranno" proprio mentre compravo in regalo a un altro amico un completo giallo oro col baffo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...